Vita su Marte, ecco le prove: scienziato porta in tribunale la NASA

Uno scienziato avrebbe in mano le prove che su Marte esiste la vita e accusa pesantemente la NASA di aver nascosto la verità.

11891698385_5bbb53dfb4

Su Marte vi sarebbe la vita. Un oggetto che è stato fotografato dalla sonda Opportunity, e che secondo l’astrobiologo, Rhawn è un fungo, è la viva testimonianza che su Marte esiste appunto la vita. Lo strano oggetto, battezzato “la ciambella”, in occasione del decennale dello sbarco sul suolo marziano del rover Opportunity è stato mostrato come difficile da spiegare sotto il profilo scientifico. L’immagine è stata mostrata dal responsabile della missione, Steve Squyres che ha ipotizzato che si trattasse di un frammento di meteorite caduto sul pianeta Marte proprio quando Opportunity era distante dal luogo dell’osservazione. Si era anche detto che la roccia era stata spostata dalla sonda accidentalmente. Rhawn Joseph, astrobiologo, ha portato la Nasa presso in tribunale perché non ha approfondito più in fondo la vicenda.

Secondo lo studioso, infatti, le foto che sono state diffuse dalla agenzia americana è una sorta di lichene, detto apothecium. “Qualsiasi adulto intelligente – ha detto lo scienziato – o anche adolescente, o bambino, o scimpanzè, o pure un cane o perfino un topo con un minimo di curiosità si avvicinerebbe e investigherebbe da vicino una struttura a forma di disco che comparisse a pochi centimetri davanti a loro, se dodici giorni prima non c’era”. Vedremo come finirà questa storia che coinvolge Marte e le sue origini.

Apothecium2 Apothecium

 

 

 

 

 

 

 

mars_lichen_2

fonte

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz