Rettiliani – Tipologia e Classificazione delle Razze Aliene

RAZZE ALIENE – RETTILIANI (MINTAKANS)

razze aliene rettiliani mintakansNOME ORIGINALE: Mintakans

NOME COMUNE: Rettiliani

PROVENIENZA: costellazioni di Orione, Drago e Sagittario.

CARATTERI FISICI: Dotati di un fisico possente che può variare dai 2 metri fino ai 5 a seconda della razza. La loro forza fisica equivale a quella di 12 esseri umani maschi terrestri. La loro velocità è quella di un rettile quindi di molto superiore alla nostra, la loro pelle è squamosa quindi più resistente agli urti o ai colpi. Alcuni rettiliani possiedono anche una mediocre capacità di mimetismo.

Ma come tutti gli esseri universali hanno anche delle limitazioni e le loro sono in verità due grandi problemi: il primo è ovviamente come risaputo il sangue, che è freddo. Il secondo problema, ben noto anche questo, è il fatto che siano ovipari.

DESCRIZIONE: Non sono come si pensa una singola razza, come non lo sono i Mammiferi. Quando parliamo di razze mammifere senzienti parliamo di esseri umani con diverse fattezze fisiche (Gaiani, Pleiadiani, Iargani, Lyriani e via dicendo). Di fondo ovviamente c’è similitudine ma variano molti aspetti fisici. Per la razza rettiliana è la stessa cosa. I rettiliani hanno geneticamente origine dai Kariak, una popolazione ibrida che fece la sua comparsa al tempo dei Felini della Lyra per conservare quell’inviolabile legge universale quale è l’Equilibrio. I Kariak erano simili ad umanoidi squamati ma con le ali. L’animale che più vi può far capire la loro forma fisica è il nostro antico Pterodattilo, che infatti guarda caso è una loro de-evoluzione genetica.

rept02I Kariak si stabilirono principalmente nelle tre costellazioni che sono da noi conosciute con i nomi di Orione, Drago e Sagittario. I rettiliani di queste tre costellazioni però non erano uguali in tutto e per tutto fra loro, esattamente come non lo erano i discendenti dei Felini. C’erano i così chiamati “Dinoidi” cioè rettiliani più massicci e potenti fisicamente. La razza più nota sul nostro pianeta e specie in Italia sono i Dargos, gli esseri di cui Zanfretta parla nelle sue esperienze. I Dargos infatti sono rettiliani/dinoidi, esseri molto aggressivi e possenti. Divisi quindi i Rettiliani e Dinoidi scopriamo che a livello genetico furono successivamente create altre razze fra cui la ben nota dei Grigi, piccoli esseri completamente succubi della Fratellanza Oscura rettiliana.

I primi Kariak per equilibrare l’ordine divino Felino dato ai loro discendenti diede un tipo di ordine divino completamente opposto ai Rettiliani. Mentre quello “Mammifero” citava “Espandetevi per l’universo e se incontrate altre razze socializzate con loro” quello rettiliano diceva “Espandetevi per l’universo e se incontrate altre razze dominatele e sottomettetele”. In tutto questo c’è chi ci ha trovato similitudini con alcuni passi della Bibbia e del Corano, questo lo lascio giudicare e verificare ad ognuno di Voi.

rettilianiLo scopo della loro esistenza vista dal nostro punto di vita è senza dubbio quello di conservare l’equilibrio e di “metterci alla prova” come esseri dotati di emozioni. Quello che per noi è male ha solo lo scopo di farci evolvere. Dal canto opposto noi mammiferi per loro siamo quell’esempio di amore e emozioni che loro da così tanti milioni di anni si sforzano di comprendere.

I rettiliani sono privi di emozioni, anzi se ne nutrono a livello sottile. Questo accade perché come spiegato in altre sezioni del sito, essi sono logici e freddi, non utilizzano la Merkaba come facciamo noi. Essi si nutrono delle emozioni e cercano di comprendere la nostra anima per imparare ad usare la loro. Su questo punto vorrei ripetere che non è che loro sono privi di un’anima, ma che semplicemente questa è talmente “inascoltata e repressa” che essi hanno perso in modo totale il collegamento con lei. Questo è il motivo del perché i rettiliani si nutrono di emozioni: per quella spinta ancestrale che li porta a voler comprendere l’anima. I rettiliani si riproducono esattamente come i mammiferi ma facendo le uova essi corrono più il rischio di perdere i loro figli in caso di pericolo.

rettiliani_ricostruzione_01Una donna porta con sé il suo bambino quando è in cinta e se dovesse scappare sarebbe sicuramente più facile per lei che per una femmina rettiliana doversi trascinare tre o quattro uova. Questi due punti sebbene possano apparire irrilevanti al peso di tutti i loro pregi elencati prima, invece non lo sono affatto, specie per una razza che ha fatto della guerra e della conquista il suo stile di vita. A dimostrazione di ciò vi è il fatto che i Rettiliani da sempre cercano di creare ibridi mammiferi/rettiliani per dare vita alla “Razza perfetta”.

Anche qui vi sono similitudini con il Nazismo che è stato chiaramente una branca terrestre del Governo Ombra guidato da Rettiliani. Nel suo documentario Alex Collier afferma che se un uomo dovesse incontrare un rettiliano non avrebbe alcuna possibilità di vittoria e addirittura consiglia “Di scappare più veloce che potete” per citare esattamente le sue parole. Penso che la stessa cosa valga ovviamente per un Felinoide se questo fosse negativo nei nostri confronti, ma fortunatamente non lo sarà mai! Analizziamo ora un altro punto su cui i rettiliani possono farci tranquillamente da Maestri e cioè la tecnologia. La loro tecnologia è immensamente evoluta. Immensamente.

rettilianoBasti pensare che i mammiferi per spostarsi dimensionalmente utilizzano le vibrazioni mentre i rettiliani utilizzano la tecnologia. Ebbene si, i rettiliani per spostarsi nelle dimensioni come la 4° o la 5° utilizzano la tecnologia e questo significa che essi non possono viverci stabilmente a lungo termine! Le loro armi non possono neppure essere paragonate alla bomba atomica terrestre tanto sono superiori, le loro astronavi madre sono corazzate all’inverosimile. Come nella famiglia reale di Avyon, anche i rettiliani hanno le loro famiglie reali. La discendenza è per linea di sangue. Chissà perché tutti i monarchi terrestri hanno sempre cercato di unirsi fra loro (!!).

Un’ultima cosa molto importante da dire anche se ce ne sarebbero molte altre, è che non tutti i rettiliani sono negativi nei confronti dei mammiferi. Primi fra tutti i Bellatrixiani di Orione, rettiliani con il viso (O muso?!) allungato simile al coccodrillo. Ricordate infatti che anche alcune razze mammifere umane sono o erano negative, come per esempio inutile dirlo gli Anunnaki. Quindi invito a non fare di tutto il popolo rettiliano un solo fascio, ma di ricordarsi che ogni razza e ogni essere è comunque dotato di Libero Arbitrio.

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz