Marilyn Monroe era a conoscenza del segreto UFO. Bobby Kennedy responsabile della sua morte?

Il Dr. Donald Burleson, anche se ormai sono passati molti anni, rimane affascinato dalle vicende dietro la morte di Marilyn Monroe. Infatti, essendo un riconosciuto investigatore in ambiente ufologico, un consulente di ricerca e il direttore del MUFON (Mutual UFO Network) nel New Mexico, ha avuto l’occasione di sentire molte voci circolare riguardo la connessione tra gli UFO e la morte di Marilyn.

Una delle ipotesi del Dr. Burleson è quella riguardante un documento della CIA, che in seguito si è venuti a sapere fosse un documento appartenuto a Marilyn Monroe, il quale è venuto alla luce solamente nel 1994.

Il documento riporta le seguenti diciture: “Marilyn Monroe” e il progetto “Moon Dust”. Secondo Burleson, il progetto Moon Dust è esistito dal 1953 con l’obiettivo di recuperare i detriti di navi spaziali cadute sulla terra.

Nello stesso documento, inoltre, è presente un chiaro riferimento, nella parte superiore della pagina, al Majestic 12. Il riferimento risulta quindi una chiara associazione con questioni governative di segretezza riguardo gli oggetti volanti non identificati.

Il Dr. Burleson è il direttore di un laboratorio informatico nella Eastern New Mexico University. Un giorno, quando questo documento è stato mostrato durante una lezione, uno studente notò una sorta di “sbavatura” o un “ombra” alla sinistra della scritta TOP SECRET.

Burleson decise quindi di ingrandire l’immagine per poi scoprire la parola “Schulgen”. Un’altra prova del collegamento con la questione UFO.

Il Brigadiere Generale George Schulgen fu il capo dei servizi segreti dell’Air Intelligence Requirements Division of Army Air Corps. Per farla breve il suo lavoro fu quello di investigare sugli UFO! Come ha fatto il suo nome a comparire nel documento?

Resized-UNNIF

Marilyn fu uccisa una domenica notte, era preparata e aveva detto a degli amici di voler organizzare una conferenza stampa il lunedì successivo. Alcuni mesi prima della sua morte, Marilyn ha incontrato Jose Bolanos, un regista messicano e uno sceneggiatore. Infatti, Jose accompagnò Marilyn ai Golden Globe Awards del 1962.

Jose le telefonò e parlò con lei attorno alle 22:00 la notte della sua morte e, secondo lo stesso Jose, gli avrebbe riferito di voler parlare ai media il più presto possibile riguardo a “qualcosa che scioccherà il mondo intero”.

Si possono solamente fare delle speculazioni con una cosa del genere. Siamo abbastanza sicuri che non avesse niente a che vedere con le vicende di Bobby o John Kennedy. Entrambe le rispettive mogli erano ben consapevoli dell’infedeltà dei mariti.

Probabilmente Marilyn sapeva del piano di uccidere Fidel Castro e dello sbarco della Baia dei Porci, ma era questo un motivo sufficiente per farla tacere?

Il Dr. Burleson crede che si sia una prova inconfutabile che Bobby Kennedy fu presente nella scena del delitto.

Norman Jeffries, il quale ha lavorato con la domestica di Marilyn, Eurice Murray, aiutandola nelle faccende di casa, afferma che alcuni uomini sono entrati in casa attorno alle 22:00 la notte della sua morte.

Un uomo riconosciuto dal signor Jeffries fu Robert Kennedy, accompagnato da due uomini che non ha riconosciuto.

Elizabeth Pillard, che viveva nella casa a fianco, vide Bobby Kennedy e altri due uomini entrare in casa di Marilyn, uno dei quali portava una piccola borsa nera, come quelle che portavano i dottori.

Secondo Norman Jeffries, Bobby e i due uomini misteriosi ordinarono a Norman e Eunice di andarsene. Il biografo di Marilyn, Donald Wolfe, riportò quello che Norman disse:

“Voglio dire, hanno detto chiaramente che dovevamo sparire all’istante”. Quella è stata la seconda volta nello stesso giorno che Bobby Kennedy ordinò loro di uscire di casa.

Resized-3K7C3

Norman aspettò dai vicini finchè Kennedy e gli altri uomini non lasciarono la casa, circa alle 22:30.

Eunice e Norman rientrando in casa scoprirono Marilyn distesa nuda a faccia in giù nel letto, era ancora viva, ma stava morendo lentamente.

Dr. Burleson crede che tra le 22:00 e le 22:30, proprio durante la visita di quei 3 uomini, venne commesso un crimine. Chiaramente Marilyn non doveva sopravvivere.

Se credete nella cospirazione UFO o no, sembra che la morte di Marilyn fosse dovuta in parte a informazioni che possedeva a proposito dei fratelli Kennedy e che tragicamente ha registrato nel suo diario rosso!

l’FBI possiede delle registrazioni di un violento litigio tra Bobby e Marilyn, nel quale si possono distinguere le seguenti parole:

“Dov’è? Dove Ca**o è?” e altre frasi quali “La mia famiglia lo deve avere” e “Faremo qualsiasi cosa vorrai” e “Ti pagheremo per averlo”.

Resized-LD744

Probabilmente Bobby stava cercando il diario di Marilyn.

La donna era solita tenere un diario da quando era bambina, e il più recente era un piccolo libricino rosso nel quale lei scribacchiava le cose che Bobby Kennedy le diceva, riguardo affari politici e non solo.

Jeanne Carmen si ricorda di aver visto Bobby prendere in mano il piccolo diario rosso nel salotto di Marilyn e urlarle attraverso la stanza “Devi liberartene subito!”.

Il Dr. Steven Greer è entrato in possesso del documento della CIA riguardante la faccenda Bobby/Marilyn.

Un tratto del documento diceva: “Il soggetto (Marilyn) organizzerà una conferenza stampa e dirà tutto”; c’erano inoltre riferimenti al suo “diario segreto” e cosa avrebbero fatto i media riguardo a questa fuga di notizie.

Lionel Grandison, dell’ufficio del coroner di Los Angeles, fu l’ultima persona ad aver esaminato il diario rosso di Marilyn.

Egli fu mandato a casa della defunta a recuperare un indirizzo per poter contattare i familiari del decesso e la domestica, Eunice Murray, gli diede il libro degli indirizzi insieme al piccolo diario rosso!

Lionel disse che il diario conteneva riferimenti interessanti ai Kennedy e altre persone, ma che non contenesse nessun indirizzo. Grandison prima di andarsene dal suo ufficio, rinchiuse il diario al sicuro ma quando egli tornò al lavoro il giovedì successivo, trovò la cassaforte chiusa ma il diario rosso era sparito.

Quel diario non fu più visto.

Potete visionare il documento a questo link