Intercettata trasmissione Aliena proveniente dallo spazio profondo?

il SETI (Search for ExtraTerrestrial Intelligence) ha visto astronomi scandagliare il cielo per decenni, nella speranza di ricevere radio segnali artificiali generati da qualche possibile civiltà aliena.

C’è una chance di aver già scoperto un segnale simile. Risale al 1977 e venne chiamato “Wow!”.

Questo segnale fu scoperto dall’astronomo Jerry Ehman, il quale all’epoca stava lavorando al progetto Big Ear del SETI, un potente radio telescopio situato in Ohio.

Il segnale fu così strabiliante che Ehman lo cerchiò in rosso e ci scrisse la scritta “Wow!” ai margini del foglio e non intenzionalmente, il segnale divenne famoso proprio con questo nome.

Nonostante tutti gli sforzi, non venne mai trovata la sorgente di questo segnale e nemmeno una ripetizione dello stesso. Un unico singolo segnale.

L’unica conclusione plausibile è che il segnale si sia originato nello spazio profondo, generato da un fenomeno astrofisico mai visto prima oppure da una civiltà aliena.

Resized-BNDJ3

Durante i tentativi di ricerca di una possibile ripetizione del segnale, Ehman fu scettico riguardo la natura della sua origine. Egli ipotizzò che probabilmente il messaggio venne generato a terra e semplicemente riflesso da un pezzo di detrito spaziale, ma quando cercò di investigare più a fondo, non trovò che altri problemi, finnchè non scartò del tutto questa ipotesi.

La conclusione più logica, è che il messaggio sia stato generato nello spazio profondo da un fenomeno astronomico inspiegabile, o da una civiltà extraterrestre. Per ora, nessuna delle due ipotesi è da scartare.

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz